Guido Arista (L’Aquila20 gennaio 1977), figlio di Marcello e Paola Piccinini, fratello di Antonella.

Di professione imprenditore nel campo delle costruzioni per l’industria Spaziale e Difesa.

Sposato con un figlio.

Attività Imprenditoriale

E’ Business Development Manager della Elital srl, azienda di famiglia fondata dal padre Marcello e dalla madre Paola nel 1986,

E’ stato membro del Comitato Tecnico Scientifico di AFCEA Capitolo di Roma,

E’ stato parte nella Business Delegation della European Union Mission for Growth (M4G) in Israele, Panama, Argentina e Paraguay,

E’ stato consigliere del gruppo Giovani Imprenditori della Provincia de L’Aquila,

E’ stato consigliere di Confindustria Abruzzo gruppo Giovani Imprenditori,

Carriera Professionale

Inizia la carriera professionale fin da giovanissimo presso la Elital – Elettronica Italiana, azienda di famiglia. Si appassiona e rimane coinvolto in azienda partecipando all’integrazione e relativa campagna di lancio dei Palloni sonda aerostatici in volo nella stratosfera della missione Transmed 97, i cui apparati di bordo furono integrati presso l’azienda Elital.

La sua formazione professionale continua all’interno del MID (Marconi Italtel Difesa) per un periodo di circa un anno e mezzo. Durante questa esperienza, accresce la sua formazione sia operativa sia relativamente all’organizzazione del lavoro ed alle relazioni all’interno del gruppo di lavoro.

Negli anni successivi, il suo coinvolgimento in azienda è sempre maggiore, partecipando attivamente allo sviluppo ed all’evoluzione del business aziendale. Tra le esperienze che meritano di essere ricordate, la partecipazione alle Olimpiadi di Torino 2006 con un sistema destinato alla Protezione Civile Regione Piemonte per contribuire alla gestione della sicurezza sui campi da sci durante l’evento. Per la prima volta l’azienda si presentava sul mercato con un prodotto completamente proprio.

Ulteriore contributo alla crescita, nonostante la tragedia, delle soft skills personali e professionali, è stata l’esperienza del Terremoto de L’Aquila del 2009. La catastrofe che colpì il territorio e di conseguenza l’azienda, non comportò la perdita di occupazione e né la perdita di commesse nell’immediato. Ripercussione negativa che si ebbe solo nel 2012, a causa della mancata attività commerciale nei mesi successivi al Sisma, dovendo impegnare le proprie energie nella gestione di un’attività quotidiana diventata molto complessa.

Con il passare del tempo cambia il mercato da solamente nazionale ad internazionale, adeguando  la dimensione e le caratteristiche dell’azienda. Vive il passaggio generazionale in modo graduale; vissuto tutt’oggi come gioco di squadra con il padre, con continuo confronto e crescita.

Si rende partecipe e protagonista negli anni 2009/2010 dell’investimento nel campo della meccanica di precisione sua passione da sempre nonostante la formazione in elettronica, da affiancare alle costruzione di sistemi elettronici. Il reparto cresce rapidamente e tanto da arrivare a costruire intere macchine, quindi elettroniche e meccaniche, per l’industria Spaziale e veicoli equipaggiati per Forze Speciali e Difesa. Tutte le attività manifatturiere interne all’azienda sono tuttora condotte all’interno del territorio de L’Aquila.

La passione per i sistemi della Difesa, porta l’azienda tra il 2012 ed il 2014 ad essere selezionata per la fornitura di un Corpo Speciale italiano, di un sistema completo di intelligence e counter-intelligence, tra i più complessi attualmente attivi in Europa.

Durante gli anni successivi, si rende protagonista dell’internazionalizzazione dell’azienda, portandola ad esportare in 6 Paesi geografici (oltre ESA e NATO quindi).

L’ingresso a tempo pieno in azienda della sorella Antonella nella gestione amministrativa e finanziaria dell’azienda, a causa di una malattia di un familiare nel 2017, ne rafforza i legami e la crescita professionale dovuto alla reciproca contaminazione e scambio di idee, consentendo inoltre di rinnovare l’impegno di tutta la famiglia e di programmare nuovi investimenti e strategie future.

Crede nella collaborazione tra i colleghi, cercando sempre di mettere la Persona al primo posto.

 

Progetti di Ricerca in corso di sviluppo:

AMR – Arista Marksman Rifles – Sistema d’arma da fuoco per uso sportivo e professionale.

SoC (System on Chip) – Microprocessore per impiego aeronautico interamente progettato e costruito nella provincia de L’Aquila, unico nel suo genere. Condotto all’interno del progetto Sathernos insieme a Thales Alenia Space Italia (prime contractor del progetto) ed Lfoundry. Il progetto è cofinanziato da Regione Abruzzo.

SkyComm HH – Sistema di comunicazione mobile.

EMERGE – Sistema di veicoli equipaggiati per la sperimentazione della guida autonoma dei veicoli, in un progetto cofinanziato da MISE  e Regione Abruzzo ed in collaborazione con Radiolabs, Telespazio, Leonardo, e Polo Automotive Abruzzo.

 

Tra i progetti più importanti gestiti:

Il SOTM – per il Ministero della Difesa Italiano, è una sperimentazione di un sistema di telecomunicazione satellitare in movimento in dual band EHF e Ka,

La famiglia di prodotti CommuniPack per le telecomunicazioni satellitari,

Gli MGSE della costellazione Globalstar 2,

Gli MGSE della costellazione Galileo FOC e IOV,

Gli MGSE del programma spaziale Meteosat Third Generation,

Gli MGSE del programma spaziale Metop,

L’MGSE per la movimentazione del Rover di Exomars. Sistema con bio-management, e sterilizzazione con tecnica DHMR,

Sistemi di puntamento per basi missilistiche Spada di MBDA,

 

Passioni ed interessi

La passione per le armi, è di famiglia. Una bacheca posta all’ingresso dell’azienda ricorda i lavori svolti dal bisnonno paterno nella manutenzione e ricostruzione delle parti meccaniche dei fucili da caccia. L’interesse lo porta a costruire un sistema primordiale già in giovanissima età. Distratto da altri impegni, riprende la passione in età avanzata, progettando un proprio sistema di arma da fuoco con il proprio marchio AMR – Arista Marksman Rifles. I primi due esemplari sono prodotti nel 2015 come prototipi. Nel 2018/2019 la finalizzazione del progetto:

  • AMR Marte – destinato ai professionisti
  • AMR Phobos – carabina multicalibro tactical
  • AMR Deimos – carabina sportiva

La passione per le arti, la musica in primo luogo, frutto anche degli studi da bambino, e la passione per la bellezza in generale considerata fonte di ispirazione e conseguenza naturale della dedizione necessaria per portare a compimento opere e prodotti di pregio.